Modello Organizzativo a i sensi della L.231

Il Decreto Legislativo  231/2001 ha introdotto per la prima volta in Italia la responsabilità amministrativa dell’ente in ragione di reati commessi a suo vantaggio o nel suo interesse.

La responsabilità origina in caso di commissione di uno dei reati individuati dalla normativa da parte di soggetti funzionalmente legati all’ente, ossia dai vertici aziendali, dal personale dipendente o che comunque intrattenga rapporti di subordinazione a qualsiasi titolo con l’ente, da consulenti e collaboratori esterni.

La normativa prevede che l’ente, qualora abbia adottato ed efficacemente attuato un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo tale da prevenire la commissione di reati previsti, possa evitare di incorrere nelle responsabilità previste dalla normativa.

MBF, al fine di rendere ancora più efficaci i principi di trasparenza, lealtà e buon operato che la contraddistinguono, ha deciso di adottare un Modello Organizzativo di Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs.231/01. La Società  ha altresì introdotto un Codice Etico che sancisce le regole alle quali devono conformarsi coloro i quali operano in nome e per conto della Società nonché i fornitori e chiunque altro abbia rapporti con la stessa. Ha infine nominato un Organismo di Vigilanza.

I documenti “Codice Etico” e "Parte generale del Manuale del Modello Organizzativo" sono disponibili in formato pdf scaricabile:

Codice Etico

Parte generale del Manuale del Modello Organizzativo